giovedì 21 febbraio 2013

Ballerina cake topper inspired by Carlos Lischetti




Conoscete Carlos Lischetti?

No? NO??? Ahi ahi ahi ahi ahiiiii :)
Dovreste prendere visione del modelling di questo artista della pasta di zucchero, qui nel suo blog, per capire la tremarella alle gambe quando mi è stato chiesto di riprodurre la "sua" ballerina con i tratti somatici della piccola festeggiata Erika.

Ci ho messo tutto l'impegno possibile per tentare l'impossibile: il risultato è sotto i vostri occhi!
  • Pan di spagna al cioccolato 
  • Bagna al latte
  • Crema al mascarpone, latte condensato e panna montata
  • Gocce di cioccolato al latte
  • Copertura e decorazioni in pasta di zucchero
  • Cake topper in gum paste, modellato a mano senza stampi

Torta anniversario..38 anni insieme



38 anni.
38 anni passati insieme.
Trentotto anni sono 13870 giorni insieme, senza contare il giorno in più degli anni bisestili.
E riuscire a definire la propria moglie un angelo e se stessi un diavolo, dopo così tanto tempo trascorso insieme, le vicissitudini quotidiane, le gioie e i dolori inevitabilmente condivisi in così tanti anni di matrimonio, è la dichiarazione d'amore più dolce che un uomo possa fare alla propria compagna.

Questo è l'unico indizio che avevo per creare una torta personalizzata per festeggiare l' anniversario di matrimonio di una coppia vista soltanto di sfuggita (e di sera).
Quindi modellare un cake topper con le loro fattezze era impossibile!
Di lei ricordavo la capigliatura riccioluta e di lui un candido mega ciuffo. E basta..!

Magari non vi sembreranno nemmeno realizzati un granché bene, ma ero rapita da sta storia dell'angelo e del diavolo che mi è rimasta nel cuore, dopo quasi un anno dalla realizzazione di questa torta.
Tra storie di divorzi e separazioni diqquà e dillà, certe storie d'amore e di complicità come fai a non notarle e a restarne affascinata? 

giovedì 14 febbraio 2013

AMOR - San Valentino 2013


La festa degli innamorati è arrivata puntuale anche quest'anno, portandosi dietro il solito sciame "sismico" premonitore composto da bacini/cioccolatini/amorini/cupidini/profumini/braccialettini.
Diverse correnti di pensiero si alternano riguardo questa festa che dura solo un giorno, per fortuna per alcuni e purtroppo per altri. 
Chi considera San Valentino una festa iper mega commercializzata, chi invece sprizza cuoricini già dal primo di febbraio, chi inevitabilmente bofonchia che bisogna amarsi tutti i giorni, non credendoci, poi nemmeno più di tanto.
Poi c'è chi, questo 14 febbraio di ogni anno, lo vive come un qualsiasi altro giorno, senza frizzi e lazzi e senza restar impigliato tra peperoncini, fantomatiche ostriche afrodisiache o ravioli a forma di cuore.
E poi c'è chi festeggia il proprio compleanno nello stesso giorno dedicato all'amore e un'innamorato non può far altro che sorprendere l'amato/a, con una torta vergognosamente cuoriciosa.

Torte di questo genere sono idee utilizzabili anche in caso di festeggiamenti di anniversari di fidanzamento, matrimoni e convivenze.
Per quanto riguarda l'interno delle torte, una red velvet cake, è consigliabile, per un sorprendente taglio di torta di colore rosso passione/amore che contrasta con il bianco della copertura in pasta di zucchero. Ma qualora sceglieste un design come questo sottostante di una torta ricoperta con pasta di zucchero rosso, il mio consiglio è di sbizzarrirvi con pds e farciture che più incontrano i vostri gusti, senza pensare troppo al colore interno della torta.


martedì 5 febbraio 2013

Hamsik Cavani Lavezzi e Zuniga from Napoli Calcio


Che poi io non ne capisco un fuorigioco di sto calcio. Ecco!
Ma, dalla regia (leggasi papà), mi dicono che il Napoli stia andando forte in quest'ultimo periodo.
E allora ho tirato su, dal mare di foto che ho, questi cake topper dei giocatori del Napoli.
E fin quando mi dicono Hamsik, ok, è quel dentosauro coi capelli sparati in aria.
E Zuniga, ok, è quello più abbronzato.
Ma non chiedetemi di distinguere un Lavezzi e un Cavani perché lì cominciano i guai seri.

"Dicheno" che uno non giochi nemmeno più nel Napoli? 
Ma chi? 
Boh.
M'arrendo!

Vedeste papà, com'è tutto contento che io guardi "Quelli che il calcio" insieme a lui, la domenica.
Tenero lui, che pensa di poter liberamente commentare i risultati insieme a me.
.......
Non sa che lo faccio SOLO per godermi l'entrata di Virginia Raffaele che imita Nicole Minetti.

Ciao chips e supertop! XD

  • Blue velvet cake 
  • Decorazioni e copertura in pasta di zucchero 
  • Cake topper in pasta di gomma, realizzati a mano, senza stampi 

venerdì 1 febbraio 2013

Zombie Tsunami cake




Il buon proposito di pubblicare almeno 3 post alla settimana è andato a farsi benedire già il 2 gennaio.
Nessuna novità insomma.
Anzi, quest'anno è cominciato ancor peggio degli altri.
Ormai giro per il mio piccolo mondo come uno zombie calpestando inesorabilmente il mio umore sotto i miei nuovi stivali Sturmtruppen Style.
In più, apro la bacheca di Blogger e vengo sommersa da cuoricini, amorini, orsettini, sbaciucchini che mi fanno vergognare della mia babba natale in home page mentre noto che la pagina di febbraio tenta di strapparsi dal calendario e avvicinarsi a me per schiaffeggiarmi e risvegliarmi dall'oblio che mi schiaccia.

Dunque..dunque: le allucinazioni le ho ancora, le torte le faccio ancora, non le pubblico (quasi) mai, aspettando di riuscire ad essere di buon umore per scrivere e questo è gravissimo perché passano mesi in  cui in questo blog ci passano solo i cespugli che rotolano nel Gran Canyon di Beep-Beep e il Coyote.
Per fortuna, mi capitano torte che mi fanno scoprire mondi, personaggi e app per iphone/ipod/ipad/iquellochevipare che io ignoravo, poi scaricate e con le quali ci ho giocato fino a farmi venire crampi dolorosissimi al dito indice della mano destra e poi a quello della mano sinistra.
Sopporto per motivi DIDATTICI e ISPIRAZIONALI, ovviamente. ;-P

Questo è il caso dell'app scaricabile dall'App Store: Zombie Tsunami.
Classico esempio di torta ordinata il giorno prima per quello successivo, ho deciso che non era il caso di fare 1635326 zombiettini ma di concentrarmi sul Giant Z (scaricate il gioco e capirete).
  • Pan di spagna al cacao
  • Bagna al latte senza zucchero
  • Doppia farcitura: crema al latte e crema alla nutella 
  • Granella di nocciole dell'albero di papà, tostate
  • Copertura e decorazioni in pasta di zucchero, senza stampi